sabato 4 ottobre 2008

POST A 4 MANI...o zampe...



Vi avevo annunciato che avrei parlato di trigonometria, ho preso ripetizioni dal mio prof preferito, un bellissimo ingegnere (popo bono...scusate ma sono gli ormoni sballati dalle scie chimiche).
Siccome sono ancora una "pippa" clamorosa in matematica, ho deciso di far scrivere a lui le cose più tecniche, io mi limito nel mio piccolo a fare ciò che faccio meglio: prendere per i fondelli!
vi lascio all'ingegnere bonazzo giovy . (io Ann@ scriverò in grigetto e Gio in rosso)

Salve a tutti... non sono un professore come dice Ann@, però ho studiato un minimo di matematica. Faccio i miei complimenti al blog di Straker per l'importantissimo teorema della trigonometria (quello sulla tangente dell'angolo), del quale abbiamo un'immagine in alto a sinistra. Il nostro caro Sciachimista sostiene di poter calcolare la quota di un aeroplano (mentre sta irrorandoci con sostanze stupefacenti) (quelle de cui si fa abitualmente).
Vediamo in dettaglio il metodo Straker:
1) Il goniometro e la telecamera:
Importantissimo calcolare l'angolo di elevazione, stiamo parlando di un sistema di riferimento in coordinate polari quindi le due dimensioni sono rappresentate da Alfa (angolo di elevazione) e dalla distanza tra il punto dove viene posizionata la telecamera e l'aereo incriminato TR (come si vede nell'immagine a qui sopra, del sistema di riferimento). Per misurare l'angolo, bisogna essere veramente precisi, se non dei fenomeni, in quanto con un goniometro e un filo, cercando di puntare un aereo con la telecamera mentre sta viaggiando a 500km/h, si potrebbe sbagliare di MIGLIAIA DI METRI!! mi spiego meglio: nel misurare l'angolo, vista la distanza elevatissima tra la telecamera e l'aereo, sbagliare di mezzo grado significa a quell'elevazione un errore di dimensioni assurde! Se qualcuno di voi ha Sky (parabola TV satellitare), provate a spostare di un millimetro la parabola in elevazione o in rotazione... e perderete le vostre partite della vostra squadra preferita!e pensate che il satellite sta fermo (geostazionario) ma voi con uno spostamento di pochi mm a terra state sbagliando di chilometri nello spazio!!(povero straker, lui sta fermissimo, non è vero straker? usi almeno un cavalletto per fare le riprese?) Lo stesso principio matematico si applica al metodo Straker, con la differenza che l'aereo sta sì piu in basso di molto rispetto a un satellite, ma viaggia a velocità elevata e nell'inquadrarlo con l'obbiettivo della videocamera, diciamo che è largo 3cm di diametro, si può sbagliare anche di molti gradi!

2) La stazione di controllo:
Il metodo Straker prevede una stazione di controllo a distanza nota. L'osservatore posto nel punto L (e quindi la distanza TL deve essere nota), deve confermare nel momento chiave della misurazione (forse una frazione di secondo) che l'aereo sta PROPRIO sulla sua verticale. Ora penso che anche un bambino di 2 anni che ancora non conosce la matematica riesca a capire quanto è difficile stimare se un aereo a quell'altezza sta proprio precisamente sulla propria verticale, soprattutto mentre si muove a centinaia di kilometri all'ora (wow, se lo capisce un bimbo di 2 anni, ho speranze anche io, e le hanno anche i pesci rossi...ma straker???). Questa è la seconda fonte di assurdo errore di misura, anche qui basta sbagliare di poco e il calcolo può variare di migliaia di metri.
Ma facciamo un esempio numerico:

Caso 1: errore sull'angolo alfa
Facciamo finta che la stazione di controllo sia così fortunata da azzeccare la verticale precisa, e poniamo la distanza
TL = 1960m
alfa = 30° (in onore dell'esempio di Straker)
l'altezza si calcola giustamente LR = TL x tan(alfa) = 1960 x 0,577 = 1131m
MA COSA succede se si sbaglia l'angolo di 3-4 gradi (e ci teniamo bassi, viste le difficili e critiche condizioni di misura)?
in questo caso tan(alfa) = tan (34°) = 0,674;
LR = 1960 x 0,674 = 1322m
e già stiamo sbagliando di buoni 200 metri.
un errore accettabile per le teorie sciachimiste, e anche per noi. ma c'è dell'altro!
caso 2: mettiamoci anche l'errore sulla posizione in verticale:
Viste le difficoltà per capire se l'aereo sta in realtà sulla propria verticale, diciamo che si può sbagliare anche di qualche centiaio di metri... anche alla luce del fatto che osservatore e telecamera devono essere perfettamente sincronizzati:in una frazione di secondo uno deve misurare l'angolo mentre inquadra l'aereo (in due si può fare meglio, forse telepaticamente) (attento, il C.I.C.A.P. ancora non ha confermato l'esistenza di telepatia, poi si arrabbiano con noi...) mentre l'altro, probabilmente collegato telefonicamente, deve confermare il passaggio sulla propria verticale. provateci voi e ditemi se è possibile, anche in 3 persone... Detto questo, diciamo che sbagliando di 500 metri il punto di verticale, la distanza TL diventa
TL = 1960 + 500 = 2460m
LR = 2460 x tan(30°) = 1419 m ...
con l'errore angolare:
LR = 2460 x tan(34°) = 1659 m

e già ci sbagliamo di piu di 500 metri. Ora, anche se l'errore fosse cosi basso (condizioni di fortuna) un ruolo fondamentale gioca la distanza TL. Più la distanza è elevata e piu l'errore angolare conta (provate a fare due conti con una distanza superiore a 5000 metri, e metteteci l'errore angolare... vengono differenze di migliaia di metri). se invece la distanza TL è bassa, praticamente l'angolo di elevazione sarà elevatissimo e vicino a 90°, perchè l'osservatore e la telecamera sono vicini e quindi l'aereo passerà sopra le loro teste quasi contemporaneamente. quindi sarà molto facile sbagliare a misurare l'angolo di elevazione in quella frazione di secondo!! sfido chiunque a capire quando un aereo ti passa sulla testa precisamente!

Tutto questo per dire che la SETTA degli sciachimisti comici, per far presa sulla gente di poca intelligenza usa riempire le pagine di queste spiegazioni pseudo scientifiche, ma basta un minimo di buon senso (non serve aver studiato matematica)(davvero, pure io posso dire che è una cacata questa storia del goniometro??? pure io che sono scarsa in matematica???) per capire che un metodo del genere è solo uno specchietto per le allodole e far vedere a tutti che essi hanno prove scientifiche, e convincere persone facilmente impressionabili che esiste il complotto! E poi mi spiegate se calcolate che l'aereo sta a 1000 metri piuttosto che 4000 o 10000 cosa avete risolto?

Mi chiedo un'ultima cosa... e se il disegno del goniometro fosse appiccicato male sulla telecamera? non indurrebbe a un errore in più che invaliderebbe la prova? Straker, carissimo, un consiglio fatti aiutare da un bambino ad appiccicare le figurine sulla telecamera, credo sia più bravo!

Grazie mille al mio Ingegnere preferito per le spiegazioni, grazie pure da parte di Straker per esserci andato piano con gli errori, sarà contento...io me so giocata alla snai che sicuramente farà un vanto del calcolo che hai fatto tu, dicendo che il margine di errore è minimo...offro da bere a tutti domani!

CIAOOOO




10 commenti:

Zret ha detto...

Sei veramente comica, ma ritirati.

Ann@ ha detto...

non sono io a far ridere zret, ma sei tu e la tua adorabile combriccola, io mi limito ad estrapolare da voi la linfa vitale dell'umanità, ciò che ci aiuta a vivere meglio...LE RISATE!
ciao Zret...stammi bene eh

Hedges ha detto...

Salve Ann@
matematica, mica bufole,
auguri al tuo blog e complimenti per questo post.

@zret
sai, mi sembrate, tu e tuo fratello, i classici "una parola e due bestemmie", vi immagino solo un pò più vecchi di questo qui:
http://www.bastardidentro.it/node/view/28003
ma rilassatevi un pochino....

Hedges
c-format.blogspot.com

Riccardo ha detto...

Carino questo blog... Complimenti.
Per la storia del "metodo" della tangente, ok per tutti gli errori che avete messo in evidenza, ma ce ne sono altri due ancora più importanti: il primo è che il metodo (errori a parte) funzionerebbe solo se l'aereo passasse esattamente sulla verticale del secondo osservatore, il che è impossibile (bisognerebbe avere un c..o pazzesco!), e il secondo è che comunque, anche se il metodo fosse perfetto, in questo caso mancherebbe un osservatore degno di fede, e questo è un problema molto più serio.

Buona domenica!

kassovitz ha detto...

Fammelo dire Anna, sei una privilegiata: ad ogni tuo post ti becchi il commentino carino carino (dei bijou) di uno dei due fratelli Marci (se non di tutti e due insieme...e pensa quando fai terno con zret, straker + vibra: cose clamorose!!). Non è da tutti:-D Ciao Anna!!

Pedro ha detto...

Si è vero, sei veramente comica, ma sfortunatamente non raggiungi le punte di comicità ti un sito che ho visto l'altro giorno. Si chiamava, mi pare, "I nemici degli aerei autocisterna".
Li si che sono veramente comici. E' incredibile come riescano a prendersi in giro da soli.
E se vuoi andare ancora più sul comico cercati qualcosa sull'orgone.
Que al NWO ci segnamo su un album quando riusciamo a vedere dal vivo alcune delle figure mitologiche che popolano internet.
Io sono gia riuscito a smarcarmi:
- Il nerds
- Il videogiocatore incallito
- L'Emo
- Il complottista 11 settembre
Ora sono in ricerca dello sciachimista e del patito dell'orgone.
Chi può darmi una mano?

Pedro, Ammiraglio 2° Flotta Mediterranea Shiptrails

markogts ha detto...

Se volete un esempio di conti meno alla carlona, ecco qua, quello che a Straker&Zret non riesce:

http://www.flickr.com/photos/8773621@N05/1844736951/

Giovanni ha detto...

Gli errori principali che ha commesso Straker nella "prova trigonometrica sono 2". Ha misurato la distanza dalla verticale "ad occhio" (decidendo che erano 250 metri in base al fatto che l'aereo "passa sempre di lì"), e ha misurato l'angolo "ad occhio", stimando un 80°. Considerato che al di sopra degli 80° piccoli errori di misurazione corrispondono a grandi errori di quota... ad esempio, se fossero stati 500m e 85°, già la quota derivata sarebbero stata di 6000m.

Ho chiesto delucidazioni a Straker su come abbia fatto a misurare l'angolo, ma non ha voluto dirmelo.

Hanmar ha detto...

@ kassovitz:
gia', devo dire che i fratellini hanno un occhio di riguardo per le signore...

Lei ha appena aperto e in pratica ha un commento dei nostri eroi ad ogni post.

Sono un tantino invidioso... :>

Saluti
Hanmar

longaclimb ha detto...

Complimenti ottimo post evidenzia bene che i fuffari non hanno nenache il minimo di basi per estrapolare ciò che sostengono